Automator

Referenze

DERBI

DERBI

L'inizio di ogni emozione

 

La Derbi , casa motociclistica spagnola, le cui origini risalgono al 1922, fa parte del Gruppo Piaggio dal 2001.

Dopo una prima forte crescita produttiva negli anni cinquanta, gli anni ’70 furnono i più importanti per la Derbi nel settore stradale, con la realizzazione della moto da corsa Carreras, raffreddata ad aria e con 6 marce, capace di grande velocità.

 

Diablo 80 CXS , Variant Caballero , due nuovi enduro CX Jumbo e il TT8, lo scooter sportivo Predator sono alcuni dei modelli più conosciuti negli anni novanta, fino al 2003 – anno della svolta – con l’introduzione di un nuovo marchio per la casa e due moto premiate: la Senda Black Edition, a tiratura limitata, che andò esaurita prima che l'esemplare n. 1 fosse prodotto, e la nuovissima GPR 50 Nude Look vinse il premio design MDA

 

La presentazione nel 2006 della Mulhacen 659 ha portato la nuova Derbi, sotto la guida Piaggio, nel settore delle cilindrate medio-alte.

MARCATURA UTILIZZATA

Nel settore delle moto, come in quello dell'automotive, la marcatura è parte integrante del processo produttivo e commerciale.

 

La Derbi si è affidata alla tecnologia delle macchine a punti; una tecnologia nata negli anni ottanta e perfezionatasi nelle potenzialità del software di gestione dei sistemi.

 

Se la testa prevede una punta pneumatica che si muove lungo gli assi XY a formare il messaggio da marcare, il controller presenta un software molto performante e pronto alle integrazioni e scambio di dati con i sistemi gestionali presenti.

 

Questo, in funzione delle necessità di rintracciare e tracciare il prodotto e tutte le sue componenti a dare garanzia all'utilizzatore finale, contribuendo a costruire il "buon nome" del marchio.